Nuova normativa detrazione fatture di acquisto - Utenti Sistemi

NEW! Soluzioni operative:

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta, con la Circolare 17.1.2018, n. 1/E, fornendo alcuni chiarimenti e modificando, in parte, l'interpretazione del DL 50/2017.

Secondo l'interpretazione fornita dalla Circolare, diventa rilevante per le fatture d'acquisto la data di ricevimento della fattura, per cui si possono individuare le seguenti casistiche:

 

Casistica

Liquidazione IVA

2017

Liquidazione IVA

2018

Dichiarazione IVA relativa al 2017

Dichiarazione IVA relativa al 2018

Annotazione sui registri IVA

Registrazione del documento con Profis

Registrazione del documento con  Procedure Gestionali

Documenti di acquisto datati 2017, ricevuti nel 2017 e annotati nel 2017

X

 

X

 

Annotazione nei normali registri del 2017

Non ci sono indicazioni particolari,  la registrazione della fattura avviene sui normali sezionali IVA del 2017

Non ci sono indicazioni particolari,  la registrazione della fattura avviene sui normali sezionali IVA del 2017

Documenti di acquisto datati 2017, ricevuti nel 2017, ma annotati con data 2018 (entro il 30/4/2018)

(*)

 

 

X

 

Annotazione in apposito sezionale del 2018 relativo a documenti ricevuti nel 2017

E' necessario attendere l'aggiornamento 2018.1.

 

Con tale aggiornamento  verrà data la possibilità di impostare sul sezionale del  2018 l'opzione  "Registro documenti con detrazione nel Modello IVA anno precedente (art. 19, c.1 DPR 633/72)"

 

E' necessario attendere l'aggiornamento di fine gennaio.

 

Con tale aggiornamento  verrà data la possibilità di impostare sul sezionale del  2018 l'opzione   "Registro documenti con detrazione nel Modello IVA anno precedente (art. 19, c.1 DPR 633/72)"

 

 Nel caso in cui si fossero registrate le fatture utilizzando la soluzione operativa fornita in precedenza, sarà necessario consultare la documentazione dell'aggiornamento che fornirà specifiche indicazioni su come gestire il pregresso.

Documenti di acquisto datati 2017, ricevuti nel 2018, annotati con data 2018

 

X

 

X

Annotazione nei normali registri del 2018

Non è necessario attendere l'aggiornamento.

La registrazione della fattura avviene sui normali sezionali IVA del 2018.

  

 ATTENZIONE !

Sia ai fini della liquidazione che ai fini della dichiarazione, l'imposta va detratta secondo le condizioni esistenti nel 2017 .

Ne consegue quindi che ad esempio nel caso di prorata le fatture si annotano nel corso del 2018 con il pro rata 2017, nella dichiarazione iva del 2019 (relativa al 2018) dovranno mantenere il pro rata 2017

(per la dichiarazione IVA 2019 verranno fornite opportune indicazioni)

Non è necessario attendere l'aggiornamento.

La registrazione della fattura avviene sui normali sezionali IVA del 2018.

 

 Nel caso in cui si fossero registrate le fatture utilizzando la soluzione operativa fornita in precedenza, sarà necessario valutare la correttezza del sezionale utilizzato.

  

 ATTENZIONE !

Sia ai fini della liquidazione che ai fini della dichiarazione, l'imposta va detratta secondo le condizioni esistenti nel 2017 .

Ne consegue quindi che ad esempio nel caso di prorata le fatture si annotano nel corso del 2018 con il pro rata 2017, nella dichiarazione iva del 2019 (relativa al 2018) dovranno mantenere il pro rata 2017

(per la dichiarazione IVA 2019 verranno fornite opportune indicazioni)

 

Documenti di acquisto datati 2017, ricevuti nel 2018, ma annotati con data 2019 (entro il 30/4/2019)

 

 

 

X

Annotazione in apposito sezionale del 2019 relativo a documenti ricevuti nel 2018

Verificare che sul sezionale sia stata impostata l'opzione   "Registro documenti con detrazione nel Modello IVA anno precedente (art. 19, c.1 DPR 633/72)" 

Verificare che sul sezionale sia stata impostata l'opzione   "Registro documenti con detrazione nel Modello IVA anno precedente (art. 19, c.1 DPR 633/72)" 

 

(*) Se il documento è registrato dopo il 30/4/2018  l'IVA diventa indetraibile.

 

 

Casi particolari

 

Split payment

Secondo la circolare, l'IVA relativa agli acquisti in regime di split payment si può detrarre nella liquidazione relativa al periodo in cui è stato annotato il documento (se si opta per l'esigibilità al momento della registrazione), o nella liquidazione relativa al periodo in cui è stato effettuato il pagamento (se si opta per l'esigibilità al momento del pagamento).

 

Regime IVA di cassa art. 32 bis, DL 83/2012

L'IVA si detrae nella liquidazione relativa al periodo in cui è stato effettuato il pagamento. Qualora la fattura non venga annotata in tale periodo, può essere annotata al più tardi entro il termine di presentazione della dichiarazione iva relativa all'anno del pagamento, ma in questo caso, l'IVA a credito non confluirà in alcuna liquidazione periodica, ma confluirà solo nella citata dichiarazione iva (es. fattura emessa nel 2017, pagata ad aprile 2018: può essere annotata e detratta nella liquidazione di aprile 2018, o  può essere annotata, al più tardi, entro il 30/4/2019 in apposito sezionale relativo alle fatture del 2018, e detratta nella dichiarazione IVA del 2018

 

Note di credito emesse

La circolare afferma che "le nuove regole sopra esposte con riferimento al termine di esercizio del diritto alla detrazione dell'IVA a credito si riflettono anche sulle note di variazione emesse ex art. 26, commi 2 e 3, DPR n. 633/72.

Di conseguenza, la nota di credito deve essere emessa (e la maggiore IVA a suo tempo versata può essere detratta), al più tardi, entro il termine di presentazione della dichiarazione IVA relativa all'anno in cui si è verificato il presupposto per operare la variazione".

Pertanto, le NC annotate nel 2018, per le quali si ritenga che la detrazione dell'imposta vada esercitata con riferimento al 2017:

·         devono essere annotate in apposito sezionale vendite del 2018 (E' necessario attendere l'aggiornamento Profis/Studio 2018.1 e l'aggiornamento di fine gennaio per le procedure gestionali)

·         non devono confluire nelle liquidazioni periodiche IVA del 2018

·         devono confluire nella dichiarazione IVA relativa al 2017

 

 

 

   

 *******************

Nuova normativa detrazione fatture di acquisto - Aggiornata al 22/01/2018

Inquadramento normativo

 

L'art. 2 del  DL 50/2017 ha modificato:

·                    il termine entro cui esercitare il diritto alla detrazione  (art. 19 DPR 633/1972)

·                    il termine entro cui registrare le fatture d'acquisto (art. 25 DPR 633/1972)

 

Più precisamente:

·         il nuovo art. 19 c.1  stabilisce  che «Il diritto alla detrazione dell'imposta relativa ai beni e servizi acquistati o importati sorge nel momento in cui l'imposta diviene esigibile ed è esercitato al più tardi con la dichiarazione relativa all'anno in cui il diritto alla detrazione è sorto ed alle condizioni esistenti al momento della nascita del diritto medesimo.»

·         il nuovo art. 25 dispone che le fatture d'acquisto e le bollette doganali vengano annotate in un apposito registro anteriormente alla liquidazione periodica  «nella quale è esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta e comunque entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all'anno di ricezione della fattura e con riferimento al medesimo anno.»

 

In base alle nuove regole quindi:

·         L'IVA sulle fatture d'acquisto non potrà più essere detratta entro la presentazione  della dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello in cui è nato il diritto alla detrazione, ma  potrà essere detratta solo entro la presentazione della dichiarazione relativa all'anno in cui è nato il diritto alla detrazione;

·         la registrazione delle fatture d'acquisto e delle bollette doganali non potrà più avvenire entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale nella quale  è esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta, ma deve avvenire anteriormente alla liquidazione periodica nella quale è esercitato il diritto alla detrazione della relativa imposta, e comunque entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione annuale Iva relativa all'anno di ricezione della fattura e con riferimento al medesimo anno.

 

 

Esempio azienda con liquidazione mensile:

 

Fatture d'acquisto datate 2017 ricevute nel 2018

Registrazione del documento con le procedure Sistemi

Detrazione nella liquidazione di dicembre 2017 (comunicazione liquidazione dati iva relativa al mese di dicembre)

Detrazione nel modello IVA 2018 anno 2017

ricevute entro il 16 gennaio 2018

(a meno che non siano pervenute nel 2018 tramite PEC)

possono essere registrate nel mese di dicembre 2017 con le consuete modalità

Si

Si

ricevute entro il termine di presentazione della dichiarazione  IVA

devono essere registrate  su sezionale specifico.

( vedasi paragrafo "Soluzione Sistemi per la registrazione di fatture datate  2017 ricevute nel 2018")

No

Si

ricevute oltre il termine di presentazione della dichiarazione  IVA

devono essere registrate  su sezionale normale con Indetraibilità al 100%.

La parte di IVA indetraibile contabilizzata sul costo originario deve essere girocontata dall'operatore su un costo indeducibile.

( vedasi paragrafo "Soluzione Sistemi per la registrazione di fatture datate  2017 ricevute nel 2018")

No

No

 

 

Esempio azienda con liquidazione trimestrale:

 

Fatture d'acquisto datate 2017 ricevute nel 2018

Registrazione del documento con le procedure Sistemi

Detrazione nella liquidazione  del IV trimestre 2017
(comunicazione liquidazione dati iva relativa al IV trimestre)

Detrazione nel modello IVA 2018 anno 2017

Trimestrali senza interessi:

Fatture ricevute entro il 16 febbraio  2018

(termine di versamento IVA IV trim.)

 

Trimestrali con interessi:

Fatture ricevute entro il 28 febbraio

(termine di scadenza della CLI)

possono essere registrate nel mese di dicembre 2017 

(a meno che non siano pervenute nel 2018 tramite PEC)

Si

Si

ricevute entro il termine di presentazione della dichiarazione  IVA

devono essere registrate  su sezionale specifico.

( vedasi paragrafo "Soluzione Sistemi per la registrazione di fatture datate  2017 ricevute nel 2018")

No

Si

ricevute oltre il termine di presentazione della dichiarazione  IVA

devono essere registrate  su sezionale normale con Indetraibilità al 100%.

La parte di IVA indetraibile contabilizzata sul costo originario deve essere girocontata dall'operatore su un costo indeducibile.

( vedasi paragrafo "Soluzione Sistemi per la registrazione di fatture datate  2017 ricevute nel 2018")

No

No

 

Al momento mancano comunque alcuni chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate e si è in attesa di una specifica Circolare.

 

Soluzione Sistemi per la registrazione di fatture datate  2017 ricevute nel 2018

Utenti PROFIS

·         Documenti che possono essere registrati nel 2017: non ci sono indicazioni particolari,  le fatture possono essere registrate normalmente (sui normali sezionali)

·         Documenti che devono essere registrati nel  2018: occorre attendere l'aggiornamento PROFIS 2018.1 previsto entro fine gennaio 2018.

 

Utenti Gestionali

·         Documenti che possono essere registrati nel 2017: non ci sono indicazioni particolari,  le fatture possono essere registrate normalmente (sui normali sezionali)

 

·         Documenti che devono essere registrati nel  2018: nei prossimi giorni verranno date indicazioni precise.

Aggiornamento del 28/12/2017 (new)

Occorre attendere l'aggiornamento di fine gennaio.

 

Se non potete attendere l'aggiornamento, viene di seguito fornita una soluzione operativa per l'attivazione del sezionale specifico: dovete però tenere in considerazione che il conto attribuito per la rilevazione dell'IVA detraibile nella registrazione contabile, oggi è il normale conto "IVA Acquisti" mentre con l'aggiornamento di fine gennaio l'IVA verrà rilevata su un conto specifico. Questo vuol dire che per ottenere la rilevazione sul conto specifico, dopo l'installazione dell'aggiornamento di fine gennaio dovrete richiamare in variazione le fatture e riconfermarle, o in alternativa effettuare manualmente un giroconto.

 

 

 

Soluzioni operative:

 

Questa documentazione è tratta dal documento pubblicato da Sistemi sugli info di prodotto riservati agli utenti.

 


<< VAI ALLE NEWS